Tag

donne

A cosa serve la giornata del 25 novembre?

A cosa serve in Italia soprattutto?

A cosa serve il 25 novembre se non abbiamo nemmeno un ministero delle pari opportunità.

E non diteci che è stato accorpato, che ci si può occupare delle varie problematiche senza un ministero ad hoc.

Molto serenamente, raccontatelo a qualcun altro.

A cosa serve il 25 novembre se ancora ad oggi non è stato delineato un piano per combattere la disoccupazione femminile?

Se ancora oggi a una donna quando si presenta a un colloquio viene chiesto se ha figli o se ha intenzione di farli.

Se non si riesce ad ottenere un’indipendenza economica come può una donna che subisce violenza lasciare il tetto familiare?

A cosa serve il 25 novembre se ancora oggi, dopo svariati post, infinite battaglie le testate giornalistiche parlano di violenza con un linguaggio non consono?

A cosa serve il 25 novembre se i centri anti violenza non sono supportati come dovrebbero e se la convenzione di Istanbul, che è stata ratificata dal nostro paese in tempo limite, giace ancora sulla carta?

A cosa serve il 25 novembre?

Forse ad avere per un giorno un tweet in più di qualche politico, un servizio dopo l’altro nei tg, un hashtag in tendenza e poi?

E poi ancora tutto uguale?

Con Chiara che giace da 9 mesi in un letto di ospedale, con donne che ogni giorno subiscono violenza nel silenzio generale di chi vede e fa finta di non vedere?

A cosa serve il 25 novembre se non cambiamo la mentalità di questo paese?

Se le vittime spesso vengono colpevolizzate e i carnefici santificati a cosa serve il 25 novembre?

Non lo sappiamo davvero.

E ci scusiamo per questo post amaro ma sinceramente siamo stanche di vedere scorrere fiumi di parole, parole continuamente mortificate dalla mancanza di fatti concreti.

A cosa serve il 25 novembre?

Se qualcuno lo sa ce lo dica.