Tag

,

6ec

In molti chiedono il mio ritorno

o

il Paese è sull’orlo del baratro e ha bisogno di me

.. la sera che sono state pronunciate queste frasi le mie orecchie hanno avuto un moto di ribellione!

Ancora lui!

Il biscione che come l’araba fenice si rialza dalle proprie ceneri, intenzionato come mai in passato a riprendersi ciò che per titolo gli spetta e che era stato tolto neanche due anni fa!

Vai a quella sera del 14 novembre quando anche gli astemi brindarono con spumante italiano all’ascesa di Berlusconi al Quirinale per rassegnare le proprie dimissioni da Premier, dopo aver spadroneggiato in largo e in lungo nelle istituzioni del nostro Paese.

Tirammo un sospiro di sollievo anche se dietro una scelta responsabile mirata a restituire credibilità all’italia in Europa molti di noi hanno visto un piccolo golpe ben organizzato!

Tanto contenti però non ci siamo accorti dei tentacoli che aveva lasciato e che impercettibilmente hanno continuato ad avvinghiare l’Italia…

E intanto Monti, con il pool di professori bocconiani, trincerandosi dietro la scusa dei sacrifici richiesti all’Italia dalle politiche europee e dalla BCE, ha fatto ingoiare pillole amare ad un popolo ridotto a lacrime, sangue e suicidi e, deciso a trovare a tutti i costi i soldi per sfamare i famigerati banchieri europei, ha frugato nelle tasche più semplici da raggiungere, quelle dei poveri, creando nuove tasse, fregandosene dei pareri avversi, e sfoderando una sobria e austera politica che ha messo in ginocchio il Paese.

Ora che la farsa, ben architettata di Monti è andata a buon fine, la telenovela riprende da quel 14 novembre!

Il selfmade man ridiscende in campo e si ricandida per la sesta volta approfittando di una stagnazione di pensiero politico valido con l’intenzione di dare all’Italia il colpo di grazia che in diciassette anni non è riuscito a dare!

Ha deciso di staccare la spina ad un paese sofferente così come ha staccato la spina al Governo Monti!

Anche il suo esercito si sta togliendo la polvere di dosso e di nuovo pronti come zombie ecco riapparire le fedeli amazzoni e i cavalieri erranti e senza paura!

Il suo faccione lucido riappare in ogni tv e la sua bocca rispolvera i vecchi slogan patetici e demagicici per ripartire di nuovo e salvare ancora una volta i propri interessi!

E già, perchè per chi non l’avesse capito l’eutanasia al governo Monti si è verificata per impedire l’approvazione della legge sull’incandidabilità a tutte le cariche pubbliche dei condannati e di riformare la legge elettorale.

Come avrebbe potuto suicidare se stesso?

Meglio un intero Paese che lui!

Con la usuale e caratteristica arroganza, continua a dire che il Paese ha bisogno di lui, che è sull’orlo del baratro ed è tanto corto di comprendonio da non ricordare che questa situazione è il risultato dei suoi 17 anni di politica interessata e finalizzata a produrre situazioni che proteggessero lui e i suoi averi.

Il biscione è pronto a cavalcare di nuovo le scene e in questo panorama fatto di lustrini, silicone, veline, olgettine, portaborse, letterine, nipoti più o meno strette e altri biechi personaggi che piano riescono dalle tane nelle quali si erano nascoste l’alternativa esiste veramente?

Grillo, arancioni, ali nelle ali dei partiti, chi più ne ha ne metta, riusciranno a tagliare questa volta testa e coda al biscia?

Personalmente non credo, almeno finchè esisterà il Porcellum, nome che dovrebbe indurre a seria riflessione perchè mai una legge ha avuto nome simile visto che tutte in passato hanno portato il nome degli autorevoli politici che avevano legiferato!

Se tanto mi danno stiamo ridando le perle ai porci.

 

Nina

Annunci