Tag

Riduzione della paga base del personale sanitario di un 25% e aumento dell’orario da 36 a 38 ore settimanali.

È quanto sta attuando Aris Associazione Italiana Istituti Religiosi con il benestare della CISL che in una locandina si vanta anche del raggiungimento di questo accordo

La cosa che ci lascia esterrefatte è che proprio degli istituti religiosi che dovrebbero avere a cuore il benessere delle persone stanno mettendo un enorme quantità di persone in seria difficoltà.

Passi la crisi, lo sappiamo tutti e ne prendiamo atto.
Ma le soluzioni si possono trovare in tanti ambiti, passando prima dall’abbattimento degli sprechi.

In alcuni Istituti facenti parte dell’Aris infatti in questi anni, nonostante la crisi si facesse già sentire da tempo, si è investito nella costruzione di nuovi padiglioni.
Forse si doveva ragionare sul fatto che investire soldi che si sarebbe fatto fatica a reperire avrebbe potuto portare a un collasso del sistema.
Un collasso che ora dovranno pagare i dipendenti con una busta paga decurtata a fronte di mutui e tasse che aumentano in continuazione.

Ma probabilmente la crisi colpisce anche la Cristianità.

Oggi i dipendenti di Chiossone hanno manifestato contro questo accordo.

Potete leggere qui

Nelle prossime settimane ci saranno altre manifestazioni anche in Lombardia.

Esprimiamo il nostro sostegno a tutti questi lavoratori, che dal 1 gennaio 2013 si troveranno in enorme difficoltà.

Annunci