Tag

 

Signori hacker

questa volta vi e’ andata bene e ci siete riusciti.

Che l’ira di anonymous si scateni su di voi.

Quando non basta la censura scatenate l’attacco: solito protocollo, ormai siete noiosi e ripetitivi.

 

Avete fatto il peggiore degli attacchi alla libertà di stampa hackerandone il blog simbolo.

Articolo21 è out

Vale a dire che non e’ più in rete dopo aver proposto la sottoscrizione a difesa della libertà di inchiesta e di stampa.

 

 

Corradino e Giulietti dicono: “Abbiamo promosso un appello contro l’emendamento di un senatore del Pdl ribattezzato Ammazza Gabanelli e che rischierebbe di colpire chiunque tenti di fare davvero il mestiere del cronista e di stroncare il giornalismo d’inchiesta azzerando addirittura i free lance, colpendo non solo nomi famosi ma anche chi indaga contro criminalità e corruzione”.

L’emendamento proposto in sintesi con la  “norma sulla responsabilità” renderebbe nulle le clausole contrattuali  che vincolano l’editore a tutela del giornalista che quindi dovrebbe accollarsi in prima persona tutte le spese dei contenziosi legali.

 

Addio inchieste, addio servizi scomodi, addio informazione.

Solo veline di regime e foto di vacanze raffinate.

 

 

La difesa del giornalismo d’inchiesta vi ha disturbato assai  e ce l’avete fatto capire.

Ma rassegnatevi perchè dopo neppure 48 ore l’appello  è stato sottoscritto da  oltre 10mila persone, vale a dire che agli italiani non piace la censura.

Vale a dire che  al di là di quel gregge che avete addomesticato, ci sono persone che vogliono sapere, vogliono capire e vogliono essere informate sugli intrighi delle stanze sporche del sistema della corruzione e del malaffare. Del sistema di potere

Le persone pretendono oggi informazione per poter esercitare il loro diritto/dovere costituzionale che e’ quello del voto informato.

 

La società e’ cambiata malgrado i cancelli e le barriere che ogni volta tentate di ergere a protezione del potere, la costituzione è ridiventata il nostro diritto.

Anche quello di essere informati.

Per questo siamo con coloro che ormai consideriamo amici: Giulietti, Corradino ed i ragazzi della redazione e sottoscriviamo il loro appello per far rivivere articolo21.

Basta un euro, siamo in tanti

http://www.articolo21.org/Articolo21.html

Annunci