Tag

,

#No2giugno

Perchè buttare tre milioni di euro per una parata militare?

Che questi soldi vengano usati per aiutare le popolazioni terremotate.

No alla parata del 2 giugno perchè l’Emilia Romagna si sgretola, perchè ci sono dei morti, perchè ci sono persone che non hanno più una casa, perchè ci sono persone che devono convivere con il terrore di nuove scosse.

Non è solo una questione di soldi, è una questione di umanità.

Con quale spirito si può festeggiare?

In un momento difficile come questo ci sembra inopportuno. Per questo continueremo a dire #no2giugno.

E a chiedere che i fondi risparmiati vengano utilizzati per aiutare le popolazioni terremotate.

Ci sembra tutto fuorchè etico vedere i militari sfilare mentre a 500 km di distanza ci sono persone provate da questo tragico evento.

Quindi continuiamo a firmare la petizione nata in queste ore, ad utilizzare l’hashtag #no2giugno, ad inviare mail al Quirinale.

Non so se il popolo della rete (come viene chiamato dai giornali) verrà ascoltato.

Di sicuro il popolo Italiano ha saputo far rete dando voce a delle priorità, la prima delle quali è quella di usare i soldi pubblici per aiutare i propri fratelli in difficoltà.

Tutti insieme, noi che amiamo la nostra terra e la nostra gente, proponiamo quindi una nuova parata, quella solidale.

 
Ringraziamo Nadia per l’immagine
Advertisements