Tag

, , ,

Cresce l’attesa per l’11 gennaio, giorno in cui la Corte Costituzionale si pronuncerà sulla validita’ dei quesiti referendari, proposti per modificare l’attuale legge elettorale, il porcellum.

Su alcuni quotidiani compaiono gia’ previsioni di sentenze, seguite da smentite, da parere di esperti, giornalisti e costituzionalisti; c’e’ ancora chi prevede una sentenza politica, con bocciatura del referendum per evitare ulteriori problemi allo Stato in questo stato di emergenza o chi dichiara decisamente incostituzionale l’attuale legge elettorale.

Insomma, tanta confusione; ognuno ci mette del suo per evitare le urne, che come dimostrato recentemente rimangono l’ultimo baluardo di questa zoppicante democrazia.

L’opinione pubblica (cioè noi) rifiuta di essere rappresentata da candidati nominati, espressione solo delle corti e delle correnti dei partiti ed avverte come vera emergenza democratica la riforma del sistema elettorale.

Quanto mi sarebbe piaciuto se ieri ad intervistare il Prof. Monti nella trasmissione che tempo che fa ci fossero stati giornalisti come Gabanelli Jacona o Santoro. Forse il presidente Monti avrebbe dovuto rispondere a qualche domanda un po’ piu’ piccante.

Ma quelle domande, quei commenti alle affermazioni del presidente, sono venute dalla rete.

Grazie all’iniziativa di un blogger @bastacasta i cittadini si sono mobilitati via twitter nell’evento #noporcellumday.

E’ stato un successo impressionante e gli hashtag #NoPorcellum e #SiReferendum hanno raggiunto le posizioni piu’ alte della TT. Il presidente, la politica ed i giornalisti non possono ignorare i 5.000 commenti piovuti all’improvviso e quasi contemporaneamente.

Il professore ha parlato per circa mezz’ora di politiche e liberalizzazioni occupando indisturbato lo spazio ed il tempo, tranquillo sereno e pacifico: nessuna domanda scomoda o imbarazzante.

Ha ribadito che gli Italiani hanno sopportato bene le manovre economiche di quest’ultimo anno. Probabilmente un suicidio al giorno, la disoccupazione impressionante, le occupazioni ed i presidi su piazze, fabbriche, torri, porti e stazioni sono buon segno per la politica.

Solo negli ultimi minuti il Presidente del consiglio si e’ espresso sul referendum, dicendo che la riforma del sistema elettorale non e’ competenza del governo ma del parlamento, proprio di quel parlamento miope che ci ha portato all’attuale disastro e per il quale il Presidente del consiglio prova tanta pena, vessato com’e’ dall’opinione pubblica (che saremmo noi).

Nessuno che gli abbia parlato parlato di Razzi Scilipoti o Dell’utri o Cosentino, giusto per citare alcuni nomi un po’ chiacchierati.

Si andava sul velluto, sobriamente e con un applomb assolutamente degno del piu’ tradizionale stile edoardiano. Che, per carità va bene dopo corna, cuccù o barzellette oscene, ma sarebbe stato positivo se ad un cambiamento di stile fosse seguita una modifica dei contenuti.

La politica deve confrontarsi coi cittadini e non coi damerini e moltissimi cittadini si incontrano in quello spazio virtuale spietato, vero, ironico e satirico chiamato rete.

Quello spazio che la maggioranza dei politici e vip frequenta per visibilità e quasi mai per confronto.

Queste che seguono sono solo alcune testimonianze della protesta di ieri; tanti cartelli di dissenso in quella piazza virtuale chiamata twitter; leggiamoli assieme:

Death of a Salesman : senza scelta siamo sudditi

emilioserv: bisognerebbe rinsaldare il legame tra parlamentari e territorio

Marianna: con la legge porcellum dalle elezioni non possono che uscire presidenti sporcaccioni!

Briccioledinfo : Perché siamo stanchi dei così detti politici, che l’unica cosa che sanno governare bene è il loro conto in banca

Daniele: Perché non voglio che a guidare il paese siano razzisti, prostitute, ignoranti e imbecilli

A.A.A.: cercasi candidati per passione

alportog: il parlamentare deve rappresentare gli elettori non il capopartito

leonidafem: SI alla preferenza NO alla prepotenza

amerberg2006: perche’ col nano abbiamo perso fin troppo tempo..

Valeriano: Per sperare di tornare a contare qualcosa…

Mauri: Al primo posto nei top tweet #noporcellum @daghi_ , mi deve spiegare come evita che imbecilli vengano eletti con qualsiasi legge elettorale.

Michele B.:Dobbiamo essere tutti protagonisti per costruire un’Italia migliore


bastaCasta: siamo tornati al secondo posto, dietro “Fazio” noporcellum

De_Treias: Voglia di cambiare la classe politica, voglia di un voto democratico

Marco Me: NoPorcellum come primo passo verso una democrazia diretta e rappresentativa dei cittadini. Contro la lobbycrazia delle caste: SiReferendum

michelelan: Monti a CheTempoCheFa ha detto che dovranno essere i politici a discutere della legge elettorale.. Allora stiamo freschi…

24enrico Il parlamento NON merita più di autoregolamentarsi. La casta deve finire!!

dontkillmybrain politici, statisti, mai più showmen, pregiudicati e ignoranti…basta farci deridere dal mondo

provocatorio: Senza preferenze si vota il niente! Rivogliamo dare il voto alla gente!

SardegnaNews: Avete visto, per caso, qualche politico o vips, darci una mano questa sera?

fabvix1971 Fuori dal parlamento gli artefici del disastro attuale

CarlaC10: a me certi politici non fanno pena, mi fanno schifo

G_B_Durden: perchè abbiamo voglia di aria nuova, pulita. Basta puzza di maiali

SardegnaNews Nessuna pena per questi Politici che hanno rovinato il Paese

Marta M: .A me i politici fanno pena per altri motivi di quelli di Monti ed è il motivo per cui mi batto per NoPorcellum e sireferendum

SardegnaNews: a me fanno “pena” i cittadini che fanno la fila alla Caritas perché non hanno più soldi per campare

G_B_Durden Giusto o sbagliato, senza una nuova legge elettorale io non voto.

Panormo1969 Non siamo noi che abbiamo trattato male i politici, loro si sono montati la testa

FABIOVCA L’UNICO MODO PER CREARE UNA RICONCILIAZIONE E’ FARCI ELEGGERE I NOSTRI RAPPRESENTANTI.

stefano can caro Monti 1210466 firme vanno rispettate e ascoltate: bipolarismo e maggioritario questo chiedono gli italiani

Mayflower014 i politici che ritrovano il dialogo? ma dove? non gli “elementi” che ci sono adesso!

Raffaele Spera Dopo l’8 flagello, la politica italiana e la sua casta noporcellum sireferendum

CarlaC10 per non avere mai più politici che calpestano il Tricolore

Uninominale Fazio tira fuori le unghie per favore

Paola L: Pago le tasse, potrò votare direttamente che mi rappresenta

sterus73 Fai qualcosa per i pendolari del lavoro!! Gasolio e autostrade CI STANNO UCCIDENDO!!

54coffees Parole parole parole caramelle non ne voglio più …

Aldo PI: Ma è Monti o Berlusconi si è fatto un lifting totale

G_B_Durden Vogliamo che il Parlamento italiano diventi una nuova Cortina!

bastaCasta: abbiamo superato i 5000

michelelan: E diciamola tutta… Siamo stanchi dei 1000 D’Alema e Veltroni.. Largo alle idee nuove!

nimuehblue: Vorrei smettere di vergognarmi per il comportamento di persone che non ho votato

lXanaXl: Basta ai Razzi e agli Scilipoti di turno! NoPorcellum per un’Italia migliore!

bastaCasta: 2° e 3° posto della TT !! Sempre più in alto ! @chetempochefa aprite porte e finestre perché stiamo arrivando SiReferendum noporcellum

paciscor: NO TAXATION WITHOUT REPRESENTATION!

alportog: il parlamentare deve rappresentare gli elettori non il capopartito

l0r3nzo85: per evitare di veder nuotar il trota in parlamento… michelelan: come sarebbe se tu non scegliessi moglie/marito/caompagna/fidanzato e ti venisse nominato?

maxim_reds: Prof. Monti non offenda la sua e la nostra intelligenza, al popolo decidere chi eleggere!

bastaCasta: I politici sono come i pannolini, vanno cambiati spesso e per lo stesso motivo (cit)

bastaCasta: Mario Monti, il Popolo sovrano ti urla che non vuole il PORCELLUM ! Ascoltaci..

michelelan: Nulla è più potente di un gruppo di persone motivate..

DonneViola: Perchè Noi vogliamo dire ancora un altro Sì

meobirba se non mi consentite di esercitare la mia libera scelta col VOTO io mi sento PRIGIONIERA

R_A_T_P: Vogliamo fedine penali IMMACOLATE nel Parlamento eletto dal Popolo!

iparchia: Voglio più donne e meno Minetti

Larsaan: Il peggior Parlamento della storia è nato da questa legge. Aboliamola!

TORINO – VEGLIA PER LA DEMOCRAZIA E PER IL REFERENDUM martedì 10 gennaio

Chi puo’ ci vada a nome di tutti noi!

DonneViola

Annunci