Tag

, , , ,

Michelle Bachelet dice:  quando una donna fa politica, cambia la donna, ma quando tante donne fanno politica, cambia la politica.

2 euro per 10 leggi e’ una campagna di sottoscrizioni che si prefigge l’obiettivo  di raggiungere  la cifra necessaria per pubblicare,  su uno o piu’ quotidiani di grande visibilita’, 10 leggi proposte alla politica dalle donne.

Siamo tante,  purtroppo non abbiamo  il potere di condizionare le scelte dalla politica ma insieme possiamo chiedere che le agende politiche prendano in considerazione le proposte di legge fatte dalle donne per le donne per migliorare la loro vita e conseguentemente anche la societa’.

Noi chiediamo che la politica si occupi delle donne e della loro vita sociale e sosteniamo pertanto la campagna perchè siamo fermamente convinte che le donne  insieme possano finalmente dare quella “spinta dal basso” che finalmente svegli tutti.

 

Come e’ nata l’idea?

Due Euro per 10 leggi e’ una campagna partita su twitter in risposta a chi, potendo disporre di notevoli risorse finanziarie,  ha potuto affittare  una pagina  pubblicitaria su un grande quotidiano per esporre le proprie opinioni.

Tutto legittimo sicuramente, unico limite e’ la disponibilita’ economica.

Dopo una serie di tweet inizialmente increduli, qualche volta ironici si e’ invece concretizzata un’idea: #2 euro per dieci leggi.

E’ nato quindi il nome della campagna con l’hashtag  2eurox10leggi

Quali sono le leggi proposte?

Sono state proposte e discusse 10 leggi il cui contenuto e’ ancora “aperto” ed ognuno puo’ interagire con sue proposte o commenti per ogni singolo articolo nel sito 2euroxdiecileggi.

Le leggi proposte sono le seguenti:


1. 
Legge per il congedo obbligatorio condiviso. Introduzione del concetto di paternità obbligatoria.

2. Legge per la maternità universale. Ovvero ogni donna che sceglie di diventare madre, sia essa single, sposata, lavoratrice dipendente o precaria, deve aver diritto al sussidio di maternità.

3. Legge per la realizzazione di una reale democrazia paritaria. Una legge elettorale che, come quella campana, preveda la doppia preferenza di genere e una presenza al 50 per cento nelle liste.

4. Legge contro le dimissioni in bianco e incentivi per una maggiore partecipazione delle donne nel mondo del lavoro e delle professioni. Obiettivo: la parità ovunque, anche nei salari.

5. Educazione sessuale e di identità di genere fin dalla scuola primaria su modello di quelle danesi. Istituzione di una Commissione che vigili sull’uso dell’immagine femminile nel mondo dei media.

6. Legge contro la violenza sessuale sul modello spagnolo. Si parte dall’educazione fino alla tutela dei e nei centri di accoglienza delle vittime, all’assistenza legale, alla punizione e recupero di chi opera violenza.

7. Leggi per il finanziamento della costruzione di asili nido di piccole dimensioni ma diffusi sul territorio, e per i tempi pieni di qualità nelle scuole primaria e secondaria di primo grado.

8. Legge che deliberi reali sostegni a tutte le tipologie di nuclei familiari con figli o con anziani a carico. Rivedere anche la legge sulle pensioni di reversiblità che ha danneggiato soprattutto le donne.

9. Una legge sul futuro. Provvedimenti per dare maggiore autonomia, anche economica ai giovani e alle giovani. Sulla proposta di Martine Aubry, finanziare il merito e la realizzazione in tutti i campi: dalla cultura all’industria.

10. Promuovere a tutti i livelli istituzionali, dai Comuni allo Stato Centrale, il Bilancio di Genere, che consente di ripartire in modo equo e più controllato le risorse a disposizione.

Come finanziare le 10 leggi?

E’ sufficiente andare nella pagina   Produzioni dal Basso  per iscriversi  o direttamente sulla pagina  “2 euro x dieci leggi”  per prenotare il numero delle quote che si intende sottoscrivere.

La campagna si concludera’ il 31 dicembre, a nessuno e’ chiesto il versamento della cifra richiesta fino alla conclusione della campagna. Alla scadenza dei termini verra’ inviato ai sottoscrittori l’invito al pagamento delle quote prenotate mediante un versamento con paypal.

Cosa succede se non si riesce a raggiungere la cifra necessaria?

I quotidiani prescelti sono il corriere e la repubblica, se la cifra aggiunta non dovesse essere sufficiente a garantire la copertura finanziaria si optera’ per altri quotidiani a minore tiratura  o in alternativa verra’ devoluta in beneficienza ad Emergency

 

Come ottenere maggiori informazioni?

Direttamente sul sito ufficiale della campagna si possono raggiungere i  collegamenti per  tutte le informazioni necessarie e sullo stato della raccolta dei fondi.

http://www.2eurox10leggi.blogspot.com/

http://www.produzionidalbasso.com/pdb_737.html

Advertisements