Pubblichiamo la lettera di Rahma raccolta da Lorella Tacconi che sta seguendo personalmente la vicenda di questa famiglia lasciata sola ad affrontare la malattia di questa splendida bambina ,che nonostante la terribile malattia è un raggio di sole nella vita di tutti.

Ciao

mi chiamo Rahma

sono una bimba di tre anni nata in Italia da genitori tunisini, in apparenza sono una bambina normale ma ho un grave problema di salute,

l’anno scorso mi è stato diagnosticato un tumore,

dopo essere stata operata ho proseguito con 6 mesi di chemioterapia, ma non sono ancora fuori pericolo di vita

non sono qui a chiedervi di poter guarire,per questo ci sono i medici che mi seguono e si prendono cura della mia salute,

la malattia più grave è il fatto che il mio papà non ha un lavoro per poter sopperire ai bisogni primari della nostra famiglia e alle cure di cui ho bisogno quotidianamente inoltre

ho anche un fratellino di un anno e mezzo che ha diritto di crescere esattamente come tutti i bambini.

mio padre disperato si e rivolto al comune per chiedere di poter lavorare ma ha ricevuto da un assessore solo umiliazioni a sfondo razzista..

se solo il mio papà potesse avere un lavoro che ci permetta di vivere con dignità la mia malattia potrebbe essere più leggera.

Rahma

Annunci