L’imperfezione è bellezza

Lei Web è un magazine on line del Corriere della Sera; un magazine che in teoria dovrebbe avere come utenti le donne.

 

Diciamo in teoria perché navigandoci incorriamo in una gallery che mostra e commenta i lati B di personaggi più o meno famosi.

 

Sinceramente a noi di sapere se un’attrice, una cantante o un “personaggio” dei nostri tempi ha il sedere più o meno perfetto importa assai poco.

E i commenti alle foto li troviamo parecchio sconcertanti.

 

Se hai la cellulite sei out.

Se hai un chilo in più inclassificabile.

Se hai 33 anni è improponibile che tu abbia il fondoschiena sproporzionato.

Avere 28 anni e soffrire di ritenzione idrica inconcepibile.

Una modella di 57 anni giudicata non più affascinante perché “basta vedere il sedere piatto e rugoso”.

Un filo di cellulite su un corpo perfetto pregiudica tutto il contesto.

Se hai 26 anni e hai messo su una decina di chili il tuo lato b è sul viale del tramonto e urge attività fisica.

 

Le varie vip che sfoderano invece un lato B perfetto sono trattate al pari di un Nobel.

A loro tutti gli onori.

Dopotutto nel 2012 siamo schiavi della Dea Immagine.

 

Non importa se la donna fotografata in spiaggia sfoggi la sua cellulite o i suoi chili di troppo senza alcun problema.

Il modello imperante è fisico perfetto, glutei scolpiti, cellulite nemmeno ad evocarla.

 

Se non ti avvicini a questo modello urge analisi del problema e una reazione repentina per evitare di finire nelle liste out.

Che tristezza.

E quanta banalità.

Ma chi sono i veri destinatario di questa gallery?

Ma a voi importa se un’attrice ha un chilo in più o imperfezioni varie?

Il fascino di una donna è rappresentato da un lato B perfetto, da un corpo scolpito, dall’avere tutto al punto giusto?

O trova espressione nel saper amare anche le proprie imperfezioni e nel farle diventare un punto di forza?

 

Le rughe non coprirle che ci ho messo una vita a farmele venire (Anna Magnani)

La bellezza è imperfezione (Marilyn Monroe)

Le donne rifatte hanno qualche cosa di identico. E io posso accettare tutto da me, tranne che essere uguale a un’altra (Claudia Cardinale)

 

Ci piace riconoscerci in questi tre pensieri.

E sentirci orgogliose del nostro essere imperfette.

Perché ciascuna vita imprime i suoi segni, nel fisico come nell’anima, graditi o meno, ma sono unici ed irripetibili perché sono le persone.

Rigettiamo e rispediamo al mittente il think tank giornalistico, pubblicitario ed industriale della bellezza canonica centimetrica.

Perché la vita non è una fotografia

About these ads

3 responses to “L’imperfezione è bellezza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 5.725 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: